Andrea Brintazzoli
Photography


"Mettiti nei miei Panni!"

Visibilità dell’Alopecia come motore della ricerca
"Esistono differenze tra persone, non persone differenti" R. Lang
“Mettiti nei miei Panni!” è un progetto fotografico, innovativo e sperimentale, in cui 8 persone affette da Alopecia Areata, Totale e Universale, facenti parte e in rappresentanza di ASAA Onlus, che conta un numero di 600 iscritti affetti da Alopecia, si sono messi in gioco interpretando alcune tra le più rappresentative e conosciute icone del mondo della musica, del cinema e dell’arte che con la propria immagine hanno caratterizzato e rivoluzionato i canoni estetici “ideali” ed ispirato la cultura di massa degli ultimi 80 anni: David Bowie, Audrey Hepburn, The Starchild Paul Stanley dei Kiss, Frida Kahlo, Chicana messicana e Brandon Lee “Il Corvo”.
Mettendosi nei panni di questi personaggi, i protagonisti e le protagoniste, invitano il pubblico ad avvicinarsi alla loro immagine, profondamente modificata dall’Alopecia, attraverso un gioco empatico e coinvolgente che vuole rendere più sensibile lo sguardo collettivo, per abituarlo ad un nude look non determinato da una scelta estetica, e nemmeno da un trattamento chemioterapico, ma come conseguenza di una malattia genetica ed autoimmune quale è l’Alopecia Areata.
L’Alopecia non mette a rischio la vita ma ha un fortissimo impatto psicologico e sociale sulle persone colpite che vedono trasformarsi la propria immagine corporea nel giro di pochissimo tempo, a volte anche pochi giorni, senza alcuna possibilità di arrestare la patologia con farmaci o terapie.
Nel progetto “Mettiti nei miei Panni!”, il trucco delle icone scelte per ciascun protagonista, è un pretesto giocoso per sopperire, ironizzando, alla mancanza dei capelli, delle ciglia e delle sopracciglia, ossia dei connotati fondamentali che normalmente caratterizzano e donano espressività e profondità al viso di ogni essere umano e che l’alopecia areata, nelle sue varie forme e aggressività, si porta via.I ritratti dei volti senza capelli mirano a dare VISIBILITA’ all'Alopecia Areata, affinché sia riconoscibile, nominabile, legittimata nella sua esistenza come malattia rara, e non solo come disagio estetico, e perciò portata all'attenzione che merita anche e soprattutto delle Istituzioni preposte alla salute pubblica.
Il mancato riconoscimento sociale e istituzionale della malattia, infatti, insieme alla forte influenza dei canoni estetici convenzionali che si impongono nella società odierna, rendono spesso doloroso il percorso personale di adattamento e di accettazione della propria immagine che l’Alopecia richiede.
Progetto fotografico realizzato in collaborazione con ASAA Onlus

Alcune foto del progetto "Mettiti nei miei Panni!" hanno ricevuto i seguenti riconoscimenti:
- Third place, bronze, at MIFA Awards 2017 - Honorable Mention ND Awards 2017
- Honorable Mention IPOTY 2017 - Award Nominee FAPA 2018

Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
Internatinal Photographer of the Year IPOTY 2017
Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
Neutral Density Photography Awards 2017
Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
Moscow International Foto Awards 2017
Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
Mettiti nei miei Panni!
4th Edition Fine Art Photograpghy Awards

22 images | slideshow

loading